lunedì 29 luglio 2013

Solari, abissi, cordicelle e gente strana!

Sabato: prima giornata di mare per Anas!Sono tornata, come sempre, diversamente abbronzata ovvero pallida come la luna. Non mi dispiace. In passato mi sarebbe piaciuto abbronzarmi, ma siccome il bivio mi conduce a due strade: più bianca di prima o eritema..opto con entusiasmo per la prima!Pochi sanno che sono un'esperta di creme solari. Le ho provate tutte. Sulla mia pelle. Ovviamente dal fattore 50 in su. Ricordo ancora quando una volta dimenticai di coprire di crema un angolo dell'alluce e presi l'eritema lì. Un posto scomodissimo e doloroso. Oggi le amiche dicono che la mia presenza al mare è una garanzia. Non si scottano più. Il mio primo eritema risale al periodo delle elementari. Avevo utilizzato una crema Coppertone protezione 25 per bambini resistente all'acqua. Ricordo ancora la confezione di colore verde che ritraeva due bambini, un ragazzino ed una ragazzina (eh, la par condicio!), che indossavano una maschera subaquea. Al termine della giornata al mare mi resi conto che quella crema non serviva ad un tubo e che aveva costretto mia madre a comprare una pomata di 20 ml per porre rimedio ai miei dolori. In seguito ho provato altre marche: Bilboa, Nivea, Bionike, Dermasol, Vichy, Garnier ed altre della farmacia. Quest'anno ho comprato Anthelios La Roche Posay 50+ (UVA e UVB). E devo dire che finora è risultato un ottimo solare.  Ve lo consiglio vivamente. Un piccolo investimento per la cura della vostra pelle.
Ieri, invece, ho trascorso la giornata in montagna . Al termine dell'escursione sono rimasta sconvolta. 

Una signora si è avvicinata e mi ha chiesto:"Siccome collabori con loro...volevo farti un appunto. Perchè non mettete una cordicella per scendere a Pozzo della Neve?"
Per i lettori: Pozzo della neve è un abisso profondo 1048 metri. Ricopre il sesto posto in Italia. E' accessibile soltanto agli speleologi più esperti. (Ho scritto un post l'anno scorso.)
Dopo aver spiegato nuovamente la periocolosità della "cordicella", la signora ha risposto:"Beh, ma una cordicella per calarsi 10 metri. Non so, optate per una biglietteria. Cinque euro a persona. Avevo portato qui mia figlia (8 anni) anche per questo. Un motivo di svago."
Ah, c'è ancora chi pensa che l'Oasi sia una specie di Gardaland e che sia tutto possibile...riflettete gente, riflettete!:P

9 commenti:

  1. più che altro, non credo che senza quello la ragazzina non si sia svagata!
    E io in un abisso di 1048 mt non ci entro neanche per tutto l'oro del mondo! O_O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..concordo vivamente con te!:P
      Buona giornata ;D

      Elimina
  2. Le Oasi dovrebbero davvero far divertire ancora di più :p
    Abbatterei una ventina di alberi secolari e ci farei le giostre.

    Tu al mare, io in piscina, e mi sono scottato con tanto di bolle (ora passate) :p

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..volevi fare il belloccio abbronzato?!^prrrrrrrrrrr...la tua pigrizia!xD
      un bacione :*

      Elimina
  3. Ceeerto, se ti si rompe la cordicella lo vedi il volo pindarico... io me la faccio sotto pure a pensarlo. Che signora spericolata, non ci sono più le timorate di una volta! XD

    RispondiElimina
  4. capisco il tuo dolore..lo capisco benissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eritema in corso?!?Spero di noi!
      Buon pranzo :)

      Elimina
  5. capisco il tuo dolore..lo capisco benissimo

    RispondiElimina